Archivi categoria: Psicologia del trading

Party-Graphics

S&P500 è ai massimi, festeggiamo?

L’S&P500 ha chiuso ai massimi di sempre: sono sicuro che i media stiano festeggiando alla grande. E io?Beh, hanno chiuso positivamente dello 0,18%, e sono appena sopra il range di lateralità. Dovrò aspettare che i mercati facciano un’altra manovra prima che cominci a festeggiare anche io. Non fraintendetemi, come trend follower non posso che compiacermi di nuovi massimi, ma aspetto ancora un po’: per ora non ho nessuno nuovo short.

continua a leggere...

Isle of Wight Festival - Day 2

Tom Petty aveva ragione

Mi ci sono voluti anni, tentando di trovare qualche occasione in condizioni che erano tutt’altro che ideali, per realizzare che a volte non fare nulla è la migliore occasione. Quando state scavandovi la fossa, buttate via la pala! Questo va contro la natura umana: se non ottenete risultati, solitamente, si lavora di più per rimediare. Se vi tirano un pugno, volete rispondere tirandone uno più forte, o sbaglio? Sfortunatamente la logica non si applica quando si tratta dei mercati.

continua a leggere...

laptop-notebook-man-face-keyboard-screen-600x400

Lasciate da parte il vostro ego

Sembra proprio che gli indici stiano continuando a seguire questo brutto lunedì!

L’S&p 500 ha perso quasi i 3/4 di punto percentuale, anche se il trend rialzista rimane intatto: difatti, questo movimento sembra proprio cominciare la creazione del pattern TKO (Trend Knockout) (1). Per un punto d’entrata dovrebbe superare il massimo di martedì, più o meno a 1976.

continua a leggere...

mestiere-trader

Il mestiere di trader

Il trading è un mestiere tecnico che richiede disciplina. Non è diverso dalle altre professioni che richiedono una buona conoscenza e una discreta preparazione e, come in tutti campi, è necessario partire dalle basi per poi progredire verso conoscenze più complesse. Prima di tutto il trader che inizia l’attività nei mercati ha bisogno di accumulare esperienza sul campo, con strategie operative il più semplici possibili, andando poi a migliorare la propria attività con metodologie più complesse che richiedono maggiore abilità.

continua a leggere...

Una visione olistica del trading

C’è chi asserisce che il trader dovrebbe occuparsi di fare il trader. C’è
chi ritiene che leggere libri sull’investimento finanziario sia una
perdita di tempo. Infine ci sono le posizioni meno “intransigenti”
(compresa la mia) di coloro che ritengono la lettura dei libri o la
frequenza a corsi legati al trading la giusta maniera per iniziare, senza
sottovalutare la lettura dei testi di psicologia, sociologia, letteratura,
che apparentemente nulla hanno a che vedere con il nostro omino che a fine
giornata deve registrare una plusvalenza.

continua a leggere...