Articoli con tag: analisi intermarket

Fuga dalle Small Caps, ovvero temporali in arrivo?

Se saranno solo temporali pre-estivi o tempeste lo si saprà con il senno di poi; di sicuro il deciso breakdown dell’Indice Russell 2000 (Small Caps) in termini di ratio rispetto al corrispettivo Russell 1000 (espressivo delle Big Caps ) è sintomatico di un livello di Confidence (o Risk Appetite) che sta venendo progressivamente meno. Sul versante macro, non deve ingannare il dato estremamente positivo registrato in data 2 maggio in termini di Non-farm payrolls (dipendenti a libro paga del settore privato) poiché, come acutamente faceva notare Rodney Johnson: “Delle 273.000 unità incrementali la maggior parte si trova allocato nella fascia reddituale più bassa, dunque poco conforme a favorire la crescita economica”. Assodato che in Europa al momento anche la Germania non ha più ritmi da “locomotiva” (del resto l’Euro dollaro prossimo a 1.40 di certo non può agevolare un Paese il cui Pil si fonda per il 40% sull’export), forse qualche nota lieta può arrivare dal contesto asiatico, dove alcuni countries quali Corea, Singapore e Hong Kong potrebbero aver formato le basi per un nuovo rally di breve periodo; con due grandi incognite, ovviamente: il Giappone, i cui livelli record di short-selling accumulati creano qualche dubbio circa l’efficacia della politica economica avviata da Shinzo Abe, e la Cina che, sempre “danzante” intorno al livello 2000 dell’Indice Shanghai Composite, potrebbe avere individuato un significativo bottom di periodo oppure, worst case, starebbe solo caricando la molla per sancire il collasso definitivo del mercato immobiliare.

continua a leggere...

ENEL

TITOLO “INTERMARKET“ DELLA SETTIMANA: ENEL

Il quadro Intermarket della scorsa settimana ha evidenziato particolare appetibilita’ per il comparto Utilities, tipicamente difensivo, anche in ragione delle tensioni internazionali focalizzate sulla crisi Ucraina ( a conferma di cio’ il credit default swap
russo ha manifestamente strappato al rialzo, unitamente al future sul grano di cui la Russia e’ big producer). Il titolo Enel appare brillante non solo in termini di momentum su base weekly, ma anche anche a livello di ulteriore potenziale accelerazione esprimibile.
In tale ottica, il range 4.15-4.30 dovrebbe essere alla portata (potenzialmente risolvibile a 4.80, con eventuali implicazioni di medio periodo in caso di breakup).  Al contrario, il cedimento
di 3.40 tenderebbe a mettere in dubbio le potenzialita’ del movimento impulsivo in corso.
( Fonte chart : Bloomberg )

continua a leggere...

BUND240214

Sul Bund possibile take profit?

La struttura grafica weekly del Bund evidenzia un doppio setup ciclico (Fibonacci Time) che potrebbe favorire qualche presa di profitto. Il canale di regressione dai minimi del 2008, peraltro, suggerisce che al momento solo una violazione al ribasso del range 139.80-140 potrebbe agevolare un reversal strutturale, mentre appaiono del tutto intatte le chances di puntare a nuovi massimi in un arco temporale verosimilmente breve ( Fonte chart: Bloomberg ).

continua a leggere...